Valtellina_Valchiavenna
  • 1 Comment
  • In bici
  • A piedi

L’itinerario “Valtellina e Valchiavenna a tutto sport” si sviluppa sul tracciato delle statali 36 e 38 attraversando tutta la provincia di Sondrio da ovest a est.

La vocazione sportiva del territorio è sottolineata da questo percorso che, tenendo in considerazione la doppia stagionalità (estate e inverno) tipica delle aree montane, propone una considerevole varietà di attività sportive da praticare lungo tutta la valle.

 

Visualizza il percorso

Da Madesimo a Colico

L’itinerario parte dalla Valchiavenna nel comune di Madesimo località di villeggiatura estiva e invernale apprezzata da turisti italiani e stranieri. Gli impianti di risalita della “Ski area Valchiavenna” possono essere raggiunti sia da Madesimo sia da Campodolcino tramite la funicolare “Sky Express”.

Percorrendo la statale 36 in direzione di Sondrio, si giunge a Chiavenna, principale centro della valle attraversato dal fiume Mera. Questo bellissimo borgo storico, premiato con il marchio di qualità “Bandiera Arancione” del TCI, è caratterizzato dalla presenza dei crotti, cavità naturali generate da franamenti adibite anticamente alla conservazione dei cibi e attualmente trasformate in osterie. Da parecchi anni, nel mese di settembre, viene realizzata la “sagra dei crotti” per far conoscere e tramandare la tradizione locale (clicca per info).

Di notevole interesse geologico e naturalistico, poi, è la “Riserva regionale Marmitte dei Giganti” dove si può ammirare il risultato dell’azione erosiva dei ghiacciai che ha portato alla formazione delle Marmitte dei Giganti conosciute anche come “pozzi glaciali”.

Da Chiavenna parte la “via Spluga”, trekking su sentieri di montagna che consente di raggiungere Thusis (CH) attraversando il passo dello Spluga (2.115m slm). Il percorso ha una lunghezza di 65 km ed è percorribile in quattro giorni di cammino. (clicca per info).

L’itinerario, che segue il corso del fiume Mera, porta a Verceia, piccolo borgo affacciato sul lago di Mezzola (cuspide del lago di Como). Proprio dalla stazione ferroviaria di Verceia inizia “l’itinerario ciclabile della Valchiavenna” che in 33 km, opportunamente segnalati da un’innovativa segnaletica studiata dal Touring Club Italiano, attraversa l’intera valle fino a Villa di Chiavenna.

Proseguendo sulla statale 36 si giunge a Colico, comune in provincia di Lecco, punto di partenza del “sentiero Valtellina”, itinerario ciclabile di 94 km lungo la media-bassa Valtellina che termina nel comune di Grosio.

Chiav_Deserto_FPA098270_

OSTELLO AL DESERTO

Via al Deserto, 2
23022 Chiavenna (SO)

+39 331 74 92 468
+39 0343 30 907
info@ostellochiavenna.it

Da Colico a Sondrio

L’itinerario continua immettendosi sulla statale 38 in direzione di Sondrio. Il primo paese che si incontra è Morbegno, posto all’imbocco della Val Gerola e attraversato dal fiume Bitto che dà il nome al famoso formaggio d’alpeggio valtellinese.

Sul tragitto si giunge a Sondrio, capoluogo provinciale, città di medio-piccole dimensioni (22mila abitanti) e punto di riferimento per l’economia valtellinese. Dopo una sosta presso la centrale piazza Garibaldi è consigliabile la visita al museo Valtellinese di Storia e Arte, con sede presso il palazzo Sassi de’Lavizzari, dove sono ospitate testimonianze culturali della valle.

foto

L’OSTELLO COI BAFFI

Via dei Molini, 7
23011 Ardenno Fraz. Masino (SO)

+39 0342 66 10 45
+39 0342 66 10 45
ostello@lecasedeibaff.com

Da Sondrio a Chiesa in Valmalenco

Da Sondrio il percorso si biforca consentendo una deviazione in Valmalenco prima di proseguire verso il Passo dello Stelvio.

La Valmalenco è nota per il suo elevato valore escursionistico e alpinistico: si trovano qui, infatti, i gruppi montuosi del Disgrazia, del Bernina e dello Scalino.

Il principale centro abitato della valle è Chiesa in Valmalenco dove si trova un importante comprensorio sciistico collegato direttamente al centro cittadino grazie alla funivia “Snow Eagle”. Anche il versante opposto, nel territorio comunale di Caspoggio, ospita piste da sci adatte a tutte le tipologie di sciatori dal principiante all’agonista.

La Valmalenco è particolarmente apprezzata inoltre dagli amanti del trekking per la sua variegata offerta di percorsi: il più rinomato è l’anello “Alta Via della Valmalenco” che consente di percorrere in otto tappe 130 km immersi nel verde (clicca per info).

sala_colazioni2

OSTELLO GUICCIARDI

Via Galeazzi, 26
23010 Piateda (SO)

+39 0342 37 06 83
+39 0342 37 06 83
info@ostellovaltellina.it

Da Chiesa in Valmalenco a Bormio

L’itinerario prosegue risalendo l’alta Valtellina; in località Tresenda è possibile deviare dalla statale per giungere nel giro in breve al Passo di Aprica che mette in comunicazione la Valtellina con la Valcamonica. Il comprensorio sciistico offre ai turisti 18 impianti di risalita, tre piste da sci di fondo e numerosi percorsi da effettuare con le racchette da neve.

Continuando, si giunge a Tirano da dove parte la Ferrovia Retica che la unisce a Thusis (CH) grazie al famoso “trenino rosso”. Il valore della strada ferrata è stato riconosciuto nel 2008 dall’Unesco che ha provveduto a inserirla nella Lista del Patrimonio Mondiale.

Attraversata Sondalo, località climatica e di cura, si giunge nei pressi del comprensorio sciistico di S. Caterina Valfurva, frazione del comune di Valfurva, dove le piste da sci raggiungono i 2.900 m di quota.

Gli impianti di S. Caterina, così come quelli di Bormio e Valdidentro, si trovano all’interno del Parco Nazionale dello Stelvio, istituito nel 1935 e il più grande d’Italia per estensione.

L’itinerario termina a Bormio dove, oltre alla pratica di differenti tipologie di sport, è possibile visitare i locali stabilimenti termali. Da qui si può proseguire fino allo Stelvio (2758 m), tra i più alti passi carrozzabili d’Europa, grazie a 22 km di strada voluti da Francesco I d’Austria per scopi militari e costruiti tra il 1820 e il 1825.

FACCIATA

OSTELLO IL SEICENTO

Via Roma, 2/A
23030 Sernio (SO)

+39 350 500 100 4

info@ilseicento.com
Ostello del Castello Tirano - foto 1

OSTELLO DEL CASTELLO

Via Canali, 17 (rif. GPS Via dei Castelli)
23037 Tirano (SO)

+39 0342 702517

ostellotirano@gmail.com
IMG-20170210-WA0010 (1)

HOSTELSTELVIO

Via Rasica, 4/b
23035 Sondalo (SO)

+39 334 30 44 416

dulac@libero.it